L’obiettivo principale del Metodo Wellbeing, creato dal dottor Luca Naitana, è il benessere nella sua totalità.

Il Metodo Wellbeing punta a una ri-educazione alimentare basata su gradualità e flessibilità, tenendo in primo luogo conto delle diverse esigenze di ciascun individuo.

Il programma nutrizionale, insomma, è personalizzato, come un abito cucito su misura e la dieta intesa come equilibrio, non come un regime dimagrante drastico, basato su programmi restrittivi o ipocalorici che tengono l’organismo sottotono e sotto stress. L’alimentazione deve essere variata, sana e corretta, con conseguente perdita di peso ma non di tono muscolare: riduzione della massa grassa e aumento della massa magra. Importante sarà comunque anche praticare una attività sportiva, anche una semplice camminata al giorno.

Analisi accurate e particolari ci permettono ormai di individuare le eventuali  intolleranze alimentari: il Metodo Wellbeing, attraverso un regime specifico di rotazione, favorisce anche il recupero della tollerabilità. Inoltre, questo Metodo aiuta a restare giovani più a lungo producendo, attraverso alcuni dei suoi alimenti base, benefici anche a pelle, capelli e unghie.

Con il Metodo Wellbeing la dieta vuol dire prima di tutto salute. Dal momento che il blog ha ottenuto il patrocinio della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori), troverete, oltre a video ricette con suggerimenti per gusto e benessere, anche interventi del presidente nazionale della Lilt, il professor Francesco Schittulli.